e3-2019-microsoft-xbox

Xbox E3 2019 Briefing: il vero show – Recap

Recap

Ci vorrebbe un titolo chilometrico per riassumere, o meglio fare un recap, sulla sessantina di titoli mostrati nel recente Xbox E3 2019 Briefing. I videogames che spiccano di più sono ovviamente Cyberpunk 2077 con tanto di data di uscita e la nuova fatica di From Software Elden Ring. Tutt’altra roba rispetto all’EA Play 2019.

Xbox Game Pass PC

Riassumendo il più possibile, non posso che dire che ci sono questa conferenza era il vero show dell’E3 2019. Non solo per i videogame di spessore presentati, ma anche per le novità in campo videoludico.

Si parla infatti dello Xbox Game Pass per PC in cui sono presenti pezzi da novanta come Metro Exodus e Vampyr, con 1 solo euro da pagare nel primo mese di abbonamento. Come se non bastasse Microsoft ha promesso degli altri titoli tripla A all’interno del pass che saranno aggiunti al day one, così come vorremmo vedere il nuovo Halo Infinite unirsi agli altri videogames della saga già giocabili.

Ci piace!

Dei titoli presenti allo Xbox E3 2019 Briefing, l’apprezzamento più grande all’interno del Recap va al Fallout che avremmo sempre voluto giocare e che Obsidian ci regalerà con The Outer World. Intrigante invece il nuovo indie games di Annapura Interactive 12Minutes dove una coppia (ri)vive una serie di eventi, in cui lo spessore e diramazioni della trama sembrano fare da padrone.

Crossfire X, lo shooter dallo stile Call of Duty, rimane nell’ombra con un trailer risicato; LEGO sbarca su Forza Horizon 4 e nuovamente su Star Wars; Cyberpunk 2077 lancia Keanu Revees come personaggio di gioco, ma manca la live gameplay demo; Elden Ring di From Software stuzzica la nostra fantasia Souls-like portandoci nella mitologia norrena.

Xbox, lasciali perdere

I titoli che ci hanno meno convito nello Xbox E3 2019 Briefing, ma che dobbiamo scriverci pur due righe visto il Recap, appartengono anche a saga di rilievo.

In prima linea Borderlands 3, Wasteland 3 e Gears 5 con un trailer posticcio e senza gameplay. Ma c’è di peggio: il fondo è stato toccato con il nuovo multiplayer competitivo (nonché fotocopia di Overwatch) Bleeding Edge, proposto esattamente dai creatori di uno dei capolavori odierni degli indie games Ninja Theory di Hellblade: Senua’s Sacrifice. “Whaaat?!” Già.

il videogame post - discord - banner

Se non vi siete ripresi dello shock allora passate nel nostro canale Discord per un abbraccio consolatore; i forconi sono nella stanza accanto.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/