sea fo thieves primo gameplay twitch - maraichux

Sea of Thieves, il primo gameplay da urlo su Twitch con Maraichux

Streaming

La conclusione della trama di Outward e la relativa stesura della nostra recensione, aveva lasciato un vuoto nelle dirette Twitch con il nostro Emmanuele “Maraichux” Lombardo subito colmato da Sea of Thieves e dal nostro primo gameplay da urlo!

Sì, letteralmente perché dalla mia prova della closed beta di Sea of Thieves del febbraio 2018 ne è passato di acqua sotto i ponti (delle navi), con Rare che ha aggiunto nuove mappe, feature e soprattutto mostri…

Primo colpo d’occhio

A primo colpo d’occhio grafica, simulazione della fisica delle onde e della nave stessa, la quale rappresenta una gran parte del gameplay di Sea of Thieves, ci ha colpito positivamente nella nostra prima diretta Twitch.

Ci siamo resi conto che sebbene a bordo di un piccolo sloop, la coordinazione è essenziale per la riuscita di manovre, il superamento di una tempesta o un ben più semplice approdo.

La live non è di certo iniziata nel migliore dei modi: un altro giocatore aveva urtato per sbaglio la nostra nave e noi da “nabbi di mare” (come da titolo della diretta) avevamo pensato che ci stesse attaccando. Il tutto si è risolto con una sonora mazzata a suon di cannonate nemiche che ci aveva spostato su un’altra isola in modo da evitare il “respawn killing”.

Nabbi di mare crescono

Su questo aspetto Rare ha saputo reagire alle critiche della beta. Proseguendo in mare con la convinzione di parlare prima di sparare, avevamo ripreso lo sloop pescando non si sa come una pergamena che ci avrebbe guidato sicuramente a un tesoro. In Sea of Thieves la seconda parte del gameplay, come si è visto nella nostra prima Twitch, è infatti caratterizzata dagli indovinelli, raccolta di forzieri, caccia alla taglie e procacciamento di risorse.

Sulla carta sembra tutto facile, ma gli indizi per trovare il tanto desiderato forziere colmo di tesori ci avevano portato solo a scavare in quasi ogni angolo di una delle isole di Sea of Thieves. Come consolazione avevamo però catturato un paio di caraffe, una gemma lucente e una scialuppa da ancorare al nostro sloop al suono di “VOOOGA!”.

Ora viene il bello: colmi di tesori e fiduciosi di guadagnare un botto dal ricco bottino avevamo puntato al più vicino avamposto, quando dall’acqua era spuntata questa mostruosa pinna fluorescente. Lì lì avevamo pensato che quella “cosa” sarebbe scappata con qualche colpo di cannone, ma come dimostra la clip soprastante (vi consigliamo di abbassarne il volume) il mostro ci ha conciato per le feste facendo affondare lo sloop.

Dopo lo spavento e un mare di risate, avevamo ripreso il nostro primo gameplay di Sea of Thieves in diretta Twitch catturando finalmente un forziere nascosto nell’isola di The Crooked Masts e i meritati (sigh) 1’000 dobloni d’oro.

il videogame post - discord - banner

Se volete dirci quanto siamo “nabbi di mare” su Sea of Thieves, oppure farci sapere il nome della mostruosità che ci ha assalito, unitevi alla nostra community di Discord!

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/