Out of the Hat kickstarter demo - indiexpo

Out of The Hat: il lancio del cappello su kickstarter e Indiexpo – Demo

Provato

Out of the Hat è un platformer 2D ambientato nel mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie, ora su kickstarter e Indiexpo, che si discosta un po’ dal altri concorrenti del genere con una semplice ma geniale feature: “the Hat”, il cappello.

Al posto infatti della “fisicità” del personaggio, come in Celeste, la Alice di Out of the Hat non sfrutta il proprio corpo per muoversi tra i livelli, bensì l’appena citato cappello. Questi si può lanciare e funge da teletrasporto per la ragazzina, permettendo di superare puzzle che altrimenti una Celeste di turno non sarebbe stata capace.

Il cappello conta

Prendo per esempio le “folate di vento” del livello dei ragni, esattamente quello dove mi sono incartato nella mia breve live su Twitch di prova, in cui era necessario combinare salti, teletrasporti e sfruttare le correnti d’aria per andare avanti; questa è l’originalità di Out of the Hat.

Attualmente questo indie games tutto torinese della softco Not a Number sta affrontando la campagna kickstarter e la demo è un mezzo di pubblicizzazione, tanto se non di più di un video del gameplay. Quindi il mio consiglio è di provare la demo (su Indiexpo) voi stessi dedicandogli almeno una mezz’ora. Se vi catturerà nonostante le difficoltà del gameplay, come è accaduto al sottoscritto allora il pledge da 10 euro (tier Human Cannonball – Early bird).

out of the hat kickstarter demo - indiexpo

Per i non appassionati sfegatati del genere platformer, come il sottoscritto, Out of the Hat potrebbe far innervosire grazie ai suoi rompicapo e livelli di gioco. Sebbene non sia per tutti i palati, alla fin fine c’è un concreto moto di soddisfazione nell’essere andati avanti, quando non c’era verso di proseguire.

Alice dove scappi in Out of the Hat?

Quello che non ho capito dalla demo è cosa ci faccia Alice con un capello, la maschere di un coniglio e perché stia inseguendo il Bianconiglio. Per un platformer la trama non è così importante come GdR alla Outward; Alice sembrerebbe però scappare da qualcosa o qualcuno.

Altro punto a vantaggio dell’Out of the Hat attualmente su kickstarter e Indiexpo, quest’ultima è una libreria enorme di indie games giocabili gratuitamente con cui collaboro, sono le vignette che rappresentano paesaggi, nemici e la stessa Alice. Realizzare a mano riempiono gli occhi e anche gli intermezzi tra un puzzle e l’altro. Not a Number forza!

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/