outward guida mago

Outward: come diventare mago – Guida

Outward

Outward non è il solito gioco di ruolo action in cui già all’inizio della partita si è un mago provetto, per diventare tale ci vuole un’aiuto, una guida. Lo abbiamo detto a più riprese nella nostra recensione, durante le dirette Twitch, rappresentato nelle nostre nuove emote e redigendo la nostra guida su come pagare il Prezzo del Sangue in 30 minuti: c’è di più di un basico action GdR.

E esattamente dalla più recente diretta Twitch con Emmanuele “Maraichux” Lombardo prende spunto questa guida su come diventare mago dell’Outward di NineDots Studio.

Le meccaniche di gioco vanno al di là del semplice mangiare/bere, colpire e soprattutto fuggire. L’avventura di Outward va’ vissuta così come capita in quanto non esiste un vero e proprio game over, ma un continuo evolversi di eventi. Se volete affrontare tutto ciò nei panni di un mago allora seguite questi consigli.

Legenda: missioni principali; missioni secondarie; oggetti; luoghi/luoghi obbiettivo missione; nemici/mini boss/boss; personaggi chiave; curiosità.

Piccoli maghi crescono

Innanzitutto sappiate che dovrete essere abbastanza ben armati per raggiungere il luogo dove poter apprendere i primi segreti del mana e quindi diventare maghi in Outward. Dopo aver ripagato il Prezzo del Sangue e mantenuto la vostra casa nel faro di Cierzo, dirigetevi quindi a nord della cittadina portuale e verso una radura nascosta che vi porterà alla caverna dei Trogloditi nota come Tana delle Vesciche.

Fatevi le ossa sconfiggendoli, imparando le combo delle vostre armi e raccogliendo (o meglio lootando) tutto quello che vi è possibile per poi rivenderlo a Cierzo. I Trogloditi verdi sono particolarmente allergici alle armi con un elevato “impatto”, cioè a armi a due mani come asce, claymore e martelli. Utilizzando una di esse avrete quindi sicuramente un vantaggio, sfruttandone le combo per buttare a terra i Troglodi e finirli.
Attenzione a non attaccare a capofitto più di un Troglodo per volta. I Troglodi blu sono sciamani che possono curare gli alleati e scagliarvi incantesimi dalla distanza; la tattica migliore in questo caso è caricarli a testa bassa.

Una volta completato il dungeon, controllando per bene tutti i sentieri, prendendo lo “scudo fungo” e il “granato cuore di gigante” da rivendere a Cierzo per 70 monete d’argento a Helen Turbull e facendo attenzione a non lasciare nulla al nemico, tornate alla cittadina carichi di bottino.

Soddisfatti sì, ma anche a qualche ammaccatura, comprare nuove armi e pezzi dell’equipaggiamento migliori di quelli che avete addosso non sarebbe una cattiva idea. L’obbiettivo è scalare la Montagna della Convergenza, superare un labirinto colmo di Trogolodi e arrivare al Cuore della Montagna.

Abracadabra

Non abbiate paura del fallimento. Questo, come detto in precedenza, fa parte di Outward e se volete bruciare i tempi potreste rischiare di farvi uccidere più e più volte nel labirinto della Montagna della Convergenza con la speranza di farvi salvare dai Guardie del Mana. Attenzione però alla conseguenze, perché il vostro personaggio potrebbe riportare ferite di un certo calibro e anche malattie, con le quali non c’è da scherzarci troppo.

Una volta sicuri di avere comprato e equipaggiato almeno una “corazza imbottita” e un’arma di ferro decente a vostro piacimento, comprate una un paio di antidoti, pentola da combinare a un fuoco da campo, oltre alla ricetta per la tisana calmante e la tisana speziata amara. La prima vi servirà per ripristinare il mana e curare il raffreddore; la seconda cura le infezioni, protegge dal freddo e ripristina l’energia consumata (la barra gialla un po’ più scura).

Mmm che buone!

Il Chocobo non Chocobo

Per curare i punti salute e saziarvi ho una soluzione apposita: uova di uccello cotte. Non ditemi che non avete notato quelli strani polli bianchi (o Chocobo) che vagano per i sentieri attorno a Cierzo! Oltre a essere simpatici animaletti dalla modalità d’attacco “toccata e fuga”, una volta stesi vi forniranno delle uova. I nidi di questi esseri noti come Uccelloperla sono inoltre sparsi per la Penisola e sono un ottimo alimento nutriente per l’avventuriero occasionale, ovviamente una volta cotte.

Outward

Outward su GMG

Outward offre una coinvolgente esperienza di gioco GdR con un battaglie alla Dark Souls, e la feature della “non morte” che sfocia in nuove avventure; anche con lo schermo condiviso.


È il momento, si parte! Da Cierzo dirigetevi a est seguendo la strada, per poi piegare a sud est alla vista del cancello di guardia che porta all’accampamento di banditi poco a nord. Stendete qualche Uccelloperla nel tragitto e tenete gli occhi ben aperti per i nidi e qualche forziere sparso qua e là. Dopo qualche minuti di corsa, evitando i nemici per arrivare con le scorte intatte al labirinto dei Troglodi, dovreste essere arrivati al lato nord ovest della Montagna della Convergenza. Non potete sbagliarvi perché gli alberi avranno assunto una tonalità viola dall’infusione del mana.

outward guida mago

7000 scalini, ma dove!?

Oltre alla Montagna della Convergenza dovreste vedere anche un arco di pietra in direzione est che apre la strada a un sentiero. Non andateci, a meno che non vogliate farvi una salita inutile e lasciar perder il voler diventare mago in Outward, e ve lo preciso perché altrimenti che guida sarebbe?

Piuttosto piegate a sud costeggiando la Montagna della Convergenza, cioè nel proprio lato ovest, finché non scorgerete una porta con dei tendaggi gialli o un ponte di legno sospeso tra due colline. Non entrare neanche qui: la porta con i tendaggi gialli vi porterà al Sentiero Santo e a un’area di gioco con nemici fuori dalla portata di un apprendista avventuriero.

Invece la collina subito a est della porta del Sentiero Santo vi porterà esattamente dove vogliamo arrivare. Armatevi di pazienza e fate scalare al vostro/a protagonista la non troppo ripida parete finché non avrete davanti uno stretto sentiero, il ponte di legno sospeso e… la porta verso il Sentiero Blu. Congratz, questa era la parte più facile.

outward guida mago

Attraversate la porta con gli stendardi blu per entrare in una sorta di antro con dei teschi dipinti con il medesimo pigmento. Il Guardiano all’entrata del labirinto vi dirà che attraversarlo sarà pericoloso (ma dai!) e che dovrete essere pronti a tutto. E lo siamo.

Ci siamo, quasi

Diventare mago in Outward è a portata di mano, tuffatevi nel labirinto e attenti a dove svoltate. Il labirinto del Sentiero Blu, come il nome suggerisce, è composto da diverse camere e vicoli ciechi. Prima di gironzolare senza meta o correre da una parte all’altra con 4 Troglodi che vi inseguono, agite di soppiatto. Premete il tasto C (di default) per entrare in modalità stealth e spegnete torce, lampade e quant’altro per massimizzare la vostra furtività.

Il percorso giusto da seguire è indicato da dei teschi blu con dei zaffiri incastonati negli occhi. Seguiteli evitando il più possibile i Troglodi o affrontandoli uno per volta. Fate attenzione ai Troglodi rossi e alle proprie alabarde velenose, che in pratica si rivelano dei tank ostici da buttare giù; se potete evitateli oppure buttate a terra lo zaino e sfruttate la schivata del vostro personaggio. Tutto ciò se non avete un amico con voi che vi possa aiutare: la coop qui tornerebbe veramente utile e magari potreste trovare qualche anima pia nel nostro canale Discord.

Il labirinto sotto la montagna

Il labirinto vi porterà a una scendere nelle viscere della Montagna della Convergenza e quindi in una caverna dove dovrete affrontare due Troglodi verdi e un Troglodo Sciamano. Due opzioni: lasciar perdere i nemici e il forziere lì vicino, oppure attirare un nemico per volta come abbiamo fatto nella diretta Twitch con Emmanuele. Vedete voi. Sappiate che la porta oltre la stanza con il forziere vi condurrà a pochi passi dal diventare un mago in Outward e, la conclusione della guida.

Ci ho tentato T-T

Presumendo che abbiate attraversato la sopracitata porta, non perdete tempo e dirigetevi verso la stanza con l’enorme cristallo stando attenti nell’attraversare il tratto di roccia sospeso.

Durante la live siamo stati un po’ sfortunati nell’incappare nel Tuanosauro che vaga per l’area, ma se dovesse capitare anche a voi uccidetelo dalla distanza con arco e frecce. Ma non ci pensate troppo perché anche se sconfitti, sarete sicuri di venire soccorsi dai Guardiani e tornare nella sala del Cristallo del Mana.

Sono un mago di Outward!

Correte verso la Prima Guardia nella parte più alta della caverna. Parlateci per scoprire che dovrete sacrificare permanentemente una parte della vostra energia e salute per assorbire il mana e diventare mago di Outward. Tre o quattro punti investiti nel mana saranno più che sufficienti.

Incanto Patronu… ehm

Siete dei maghi. Tornando verso la Prima Guardia vi chiederà cosa vorrete imparare tra l’incantesimo Runa di Fuoco e Rivela Anime, oltre all’appena appresa Scintilla. Il mio consiglio è di imparare Rivela Anime che vi permetterà di evidenziare avventurieri morti nei dungeon o al di fuori con tanto potenziale loot. Runa di Fuoco è potente e può essere combinato con Scintilla, ma vi servirà un tomo equipaggiato nella mano sinistra e una Runa del Fuoco per lanciarlo.

il videogame post - discord - banner

Gli incantesimi runici vanno al di là del semplice evocare una fiammata e possono essere utilizzati anche da un amico in coop, una volta lanciati. Ma ne parleremo in seguito, sempre se ci sarà interesse da parte vostra.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *