Star Citizen, AtV: si cambia ritmo, ampliate missioni di gioco e CrimeStat

In_Evidenza News

Around the Verse. Ne abbiamo visti a bizzeffe nei recenti anni di sviluppo di Star Citizen (come il precedente sull’area18 di ArcCorp), e visto che occorrerà altro tempo per completare questo videogame che trascende i generi videoludici ne vedremmo altri ancora. Tuttavia, come ha detto il Community Manager Jared “Disco Lando” Huckaby in questo AtV, “c’è bisogno di cambiamento”.

La notizia di apertura di questa rubrica settimanale di Star Citizen riguarda infatti le modifiche agli AtV, nonché sul fatto che questi hanno e avevano effettivamente stressato gli sviluppatori. Huckaby ha svelato che gli episodi dell’Around the Verse del 2017, lunghi ben 45 minuti, avevano “distrutto le fasi di sviluppo, e con il nostro intento di rilasciare contenuti ogni quadrimestre abbiamo pensato di variare non pubblicando AtV per le prime tre settimane successive alla pubblicazione dell’alpha 3.5 di Star Citizen”.

“Abbiamo notato che”, ha specificato DiscoLando, “gli Around the Verse pubblicati dopo una corposa patch erano striminziti e poveri di contenuti, e non vogliamo mandare in onda qualcosa che non incontri la vostra e la nostra aspettativa”. Se questo vuol dire un migliore e più focalizzato sviluppo di Star Citizen, soprattutto nella fisiologica correzione di bug post (patch) release, tanto meglio.

Missioni, Face ID e CrimeStat

Passando invece alle feature mostrare nell’AtV, le modalità di Arena Commander e Star Marine saranno sistemate. Quest’ultima avrà una nuova mappa per i piccoli gruppi di gioco, nonché la sistemazione della modalità Elimination dove non sarà più necessario restare incollati al laptop mentre si fa l’hacking.

È molto più interessante invece il discorso delle missioni. Nell’alpha 3.5 di Star Citizen, Cloud Imperium Games ha intenzione di proporre un ampio parco di missioni al di fuori di Crusader, sia quelle a cui siamo già abituati che altre.
Il sistema di missioni sarà infatti rinnovato, a quanto è stato detto nell’AtV, introducendo livelli di difficoltà e coinvolgendo più giocatori per completare missioni ai livelli più alti. Una Hammerhead è difficile da buttare già da soli.

E proprio a riguardo di Hammerhead, nell’alpha 3.5 vedremmo anche un nuovo sistema di reputazione, o per precisare un sistema contro i pirati e chi avrà le taglie. Il primi tre livelli di taglia (o famoso “CrimeStat”) faranno sì che il giocatore “pirata” sia inseguito e interdetto dall’Advocacy e da cacciatore di taglia appiedati tutti gestiti dall’IA. La resistenza all’eventuale arresto farà ulteriormente salire il CrimeStat del giocatore finché sarà la marina stessa della UEE a inseguirlo con tanto di Hammerhead. Una rivoluzione.

Non può poi mancare una menzione al nuovo Face ID. Sean Tracy, technical director of content di Star Citizen, ha mostrato il potenziale del nuovo strumento di personalizzazione del personaggio, il quale utilizza una banca dati di volti preimpostati la quale può essere combinata per crearne di nuovi. Il sistema, ha dichiarato Tracy, è libero da glitch e problemi annessi in quanto i volti sono tutti presenti nel medesimo database e le modifiche, per esempio, agli zigomi sono identificate tramite stringe di codice e non modifiche alle texture.

Insomma l’alpha 3.5 di Star Citizen è ormai a tiro. “Aspettatevi la release ufficiale in un qualsiasi momento”, è stata l’ultima battuta di questo Around The Verse.

il videogame post - discord - banner

È tutto, buon weekend and we’ll see you Around the ‘Verse… o sul nostro Discord!

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *