My Time At Portia è pronto a uscire dall’early access

News

Il sandbox/GdR di Pathea Games, come da titolo, ha annunciato la propria uscita dall’accesso anticipato su Steam.

Per coloro che non sapessero esattamente cos’è un accesso anticipato, o early access, questo si può definire come la possibilità di acquistare a prezzo ridotto un videogame ancora in fase di sviluppo.

My Time At Portia ha trascorso l’intero 2018 con il costante aggiornamento di contenuti, missioni, feature e personaggi. Dalla prima release in cui si poteva solamente costruire il primo ponte in legno, n’è passata di acqua.

Ora la mappa di My Time At Portia si estende ben al di là dei confini della città, e la trama è abbastanza matura per coinvolgere i fan in 20 – 30 ore di gioco, senza contare i lavori per la gilda e i contratti privati.

My Time At Portia vi metterà nei panni di un ragazzo/a che sembra aver ereditato l’attività di famiglia: quella del “costruttore”. Cento e più anni dopo un cataclisma ha portato all’estinzione un’umanità completamente meccanizzata e tecnologica, i costruttori sono coloro che portano avanti la tradizione della creazione di oggetti e dell’esplorazione delle “rovine dell’antico mondo”.

L’uscita dall’accesso anticipato di My Time At Portia è prevista per il 15 gennaio, con la relativa uscita completa su Steam (affrettatevi quindi a acquistarlo a prezzo ridotto).

Chiedendo direttamente a Pathea Games, sono venuto a conoscenza del fatto che tutti coloro che l’avevo giocato in precedenza non perderanno i salvataggi di gioco. Nessuna informazione per quanto riguarda invece i contenuti post release, tranne per qualche accenno sui party e la “cavalcatura volante”.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Rispondi