Fell Seal: Arbiter’s Mark, la giustizia non è più di questo mondo (fantasy)? – Provato

Provato

Pensate a un ex sviluppatore di Electronic Arts, Activision e Gameloft, tale
Pierre Leclerc
, che decide di mettersi in proprio per creare un videogame fantasy dalle profonde meccaniche da gioco di ruolo e tattico. Avrete Fell Seal: Arbiter’s Mark e noi del Videogame Post.NET abbiamo provato la demo disponibile su Indiexpo.

Il “male” è già stato sconfitto. Una serie di guerrieri ha già combattuto la battaglia finale sconfiggendo, con una certa fatica, il villain di turno e diventando “immortali”. Non nel vero senso della parola, ma ottenendo tale titolo per la propria maestria, senso di giustizia e sacrificio.

Gli immortali creati da 6Eyes Studio, “per quanto potenti non posso però essere a guardia di tutto il reame” e quindi decidono di creare un Concilio in cui racchiudere una sorta di brigata. Tali servitori della giustizia sono capitanati da individui che fanno da giudice, giuria e boia e sono sopra la legge.

Uno dei gradi più alti della brigata è infatti noto come “arbitro” e il giocatore dovrà guidarlo nel mondo di Fell Seal: Arbiter’s Mark, ormai alle porte di quello che sembra un profondo cambiamento. Kyrie, l’arbitro, all’inizio della demo aveva avuto a che fare con un nobile dagli strani gusti, intendo per l’appunto a uccidere a morte un poveruomo.

Kyrie accompagnata dalla cadetta Anadine avevano assistito alla scena e dopo averlo catturato e trasportato nella roccaforte degli Immortali per essere giudicato, avevano scoperto che tale personaggio era stato invece graziato e elevato al rango di “Segnato”. I “segnati” sono i diretti discendenti degli Immortali di Fell Seal: Arbiter’s Mark e quindi al di sopra di ogni legge e giustizia…

Quello che mi ha interessato nella breve demo è il fatto che questo indie possiede, oltre a una particolare trama, anche un profondo sistema di combattimento. Non il classico RTS dei JRPG come Final Fantasy X, ma piuttosto si avvicina a un genere tattico come la serie The Banner Saga o Final Fantasy Tactics, a cui si ispira.

Le battaglie saranno strettamente legate al posizionamento corretto delle unità e dei protagonisti. Così come dall’utilizzo di incantesimi, abilità e oggetti (limitati nelle battaglie, ma riforniti a ogni scontro). Perfino alla difficoltà “beginner” non c’è da scherzare con l’IA di Fell Seal: Arbiter’s Mark la quale regala un bel livello di sfida che costringe il giocatore a pensare alla prossima mossa, come in una partita di scacchi.

Altra particolarità riguarda il fatto di poter creare e personalizzare la propria brigata. Nella demo è infatti possibile reclutare dei soldati facenti parte dell’ordine degli Immortali per utilizzarli negli scontri.
La personalizzazione di questi ultimi è profonda, e non solo legata all’estetica: da gioco di ruolo Fell Seal: Arbiter’s Mark possiede infatti una vasta gamma di classi e abilità, le quali si sviluppano con l’accumulo di esperienza, e per quanto ho potuto provare, si ramificano tra di loro per creare degli ibridi.

In conclusione nella demo di Fell Seal: Arbiter’s Mark non c’è stato molto altro da vedere. Nelle 2 – 3 ore di gioco sono riuscito a padroneggiare discretamente le battaglie, non senza qualche ferito recuperato con un po’ di riposo, lasciandomi tuttavia con l’amaro in bocca per quanto riguarda la trama.

Volevo sapere cosa avrebbe architettato quel damerino diventato “il segnato” e proseguito l’avventura per capire se gli Immortali erano veramente corrotti.

Fell Seal: Arbiter’s Mark è attualmente ancora in sviluppo, disponibile gratuitamente su Indiexpo tramite demo, o su Steam in “early access” alla versione alpha 0.6.

Da comprare? Io aspetterei l’uscita dell’accesso anticipato.

Modus operandi
Ho scaricato gratuitamente la demo di Fell Seal: Arbiter’s Mark da Indiexpo, giocandolo per un totale di 2 – 3 ore con un mouse e tastiera di fascia media e una configurazione hardware composta da GeForce GTX 970, Intel i5 4690k e 32 GB di RAM.

Informazioni sul gioco trattato nella recensione

  • Piattaforme: PC.
  • Sviluppatore: 6 Eyes Studio
  • Distributore: 1C Entertainment
  • Data di uscita: 16 agosto 2018 e attualmente ancora in sviluppo (in accesso anticipato su Stream)
  • PEGI: n/c

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *