Spyro: Reignited Trilogy: il solito Spyro, una nuova grafica – Recap recensioni

News recap recensioni

Chi l’avrebbe detto. Una infanzia passata a pane e Spyro su PS1, per poi ritrovarlo da adulto come completa remastered. Forse Sony si è resa conto che la retrocompatibilità dei videogame non è qualcosa da snobbare, anzi da incentivare come fa Microsoft da tempo.

Le vecchie glorie videoludiche che ci hanno regalato tante di quelle emozioni da non poterle elencare, bussano alla porta. E Spyro: Reignited Trilogy ha tutte le intenzioni di sfondarla.

Come da titolo la trilogia del draghetto viola è ora a disposizione dei giocatori su PS4 e Xbox One. I contenuti, così come i livelli di gioco, rompicapi e sfide non sono cambiati. Quello che invece è completamente diverso è la grafica di gioco che abbandona completamente la PS1 con al propria “cubettosità”, per lanciarsi nella nuova generazione.

Il gameplay di Spyro: Reignited Trilogy è quindi sempre lo stesso, con l’inconfondibile stile platform. Così come l’avventura di salvare i draghi dall’essere dei meri cristalli inanimati, dall’ingordigia di Ritpo e dalle brame di potere della Regina. Se aveva catturato la critica nel 1998, il risultato dovrebbe essere lo stesso.

Piccola nota, si fa per dire: all’interno della versione fisica (o retail) di Spyro: Reignited Trilogy è presente solo Spyro: The Dragon. Gli altri due titoli della saga su PS1 dovranno invece essere scaricati, come indicati il sito ufficiale.

Ma bando alle ciance, leggiamo i voti della stampa italiana:

  • Eurogamer.it – 9/10 – “L’opera di Insomniac ha superato la prova del tempo e, grazie al lavoro di Toys For Bob, è rinata bella come non mai”;
  • Everyeye.it – 8.8/10 – “Con la Reignited Trilogy rifioriscono le Pianure d’Autunno, torna a splendere il Giardino del Sole, ed i Tessisogni intrecciano nuove fantasie”;
  • IGN.it – 8/10 – “Un atto d’amore per i fan della trilogia originale, che ritroveranno lo Spyro dei tempi che furono al 100%”;
  • GamesVillage.it – 8/10 – “[…] Chi a suo tempo non ha mai vissuto le avventure del draghetto viola, però, deve valutare un po’ meglio l’acquisto: se vuole recuperare un punto imprescindibile della storia videoludica, è la sua occasione migliore; se cerca invece un ottimo platform, da tempo ormai si può trovare di meglio”;
  • Multiplayer.it – 8.8/10 – “[…] Il feedback dei comandi va di pari passo con la complessità delle animazioni studiate per le movenze del drago, regalando un fluidità e piacevolezza dei comandi che la trilogia degli anni ’90 non ha mai avuto”;
  • Spaziogames.it – 9/10 – “Spyro: Reignited Trilogy potrebbe rilanciare la serie di Insomniac nonostante il genere non sia più in voga come vent’anni fa. Toys for Bob è forse lo sviluppatore più adatto a godere dell’eredità lasciata in dote, e l’uso dell’Unreal Engine 4, qui egregiamente utilizzato, potrebbe essere il punto da cui ripartire”.

La nuova veste di Spyro: Reignited Trilogy di Toys For Bob abbaglia, sebbene alcuni problemi “storici” legati al gameplay persistano. Questo è il verdetto. La stampa di oltre Oceano e dintorni sarà della medesima idea? Scopriamolo (via OpenCritic):

  • GodIsAGeek – 8/10 – “È grandioso vedere il ritorno di Spyro sullo schermo, e con la remastered non sembra fuori luoghi per l’attuale panorama videoludico”;
  • HardcoreGamer – 9/10 – “La nostalgia è una sorta di espediente che tende a essere in effetti molto spesso una traditrice”;
  • AttackOfTheFanBoy – 9/10
  • PlayStationLifeStyle – 9/10
  • GameInformer – 8.5/10 – “Tutti e tre i gioco superano la prova dell’età e rimangono tutt’ora godibili e divertenti da giocare”.

Spyro: Reignited Trilogy strega quindi i fan di vecchia data. Come tale mi chiedo quale sia il verdetto di un neofita del draghetto viola…

 

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/