Le scorse settimane sono state caratterizzate dai dietro le quinte del CitizenCon 2948, riguardanti i “punti salienti” dell’evento e il design in generale dietro al live gameplay. Insieme a tutto ciò vi segnaliamo che è possibile rivedere nel canale YouTube di Star Citizen i vari approfondimenti e pannelli mostrati.

E proseguendo su questo filone, nell’Around the Verse di questa settimana si è parlato principalmente delle scelte di design e sulla creazione di un ambiente sotterraneo, quale si è visto nel gameplay del CitizenCon.

Cloud Imperium Games ha svelato, per bocca del team di sviluppo, che tale struttura sotterranea è stata creata con lo stesso metodo delle stazioni spaziali: incastrando tra loro moduli e ambienti procedurali per creare qualcosa di unico.

La composizione dell’impianto su Hurston è stata concepita per un’azione FPS. I dev hanno infatti studiato gli ambienti più adatti per gli scontri a fuoco, creando colli di bottiglia, strettoie e saloni per variare l’esperienza e rendere il tutto “più divertente”.

Nel mentre che l’IA FPS continua a essere affinata, il CEO Chris Roberts ha dichiarato che nel prossimo futuro le strutture sotterranee saranno più complesse e presenti nel gameplay. Alcune potrebbero essere legate a “molteplici e consecutive missioni sotterranee, non solo in strutture ma anche in caverne naturali, con differenti livelli e layout. Penso che sia divertente mettere il giocatore e i propri amici contro l’IA, senza forzarlo nel PvP.

Concludiamo con l’annuncio dell’apertura delle registrazioni al CRUX CUP. Oltre che i vincitore dei contest a tema Halloween, quelli classificati per il video dedicato alla nuova serie Mustang e la pubblicazione di una nuova patch dell’alpha 3.3 attualmente in fase PTU (Public Test Server).

Articolo condiviso con StarCitizen.it