Insieme all’inizio della collaborazione con Indiexpo arrivano le prime impressioni su HyperParasite, indie game che maschera la propria natura di rouge-lite sotto uno stile metroidvania.

Quello che salta subito all’occhio è la ricercatezza da parte degli sviluppatori di uno stile retrò-cyberpunk tanto nei nemici e ambienti, quanto nella colonna sonora. Quest’ultima che vi accompagnerà con la propria frenesia nei vari livelli di gioco, enfatizzandone il gameplay da sala da gioco anni ’80.

Ma com’è effettivamente HyperParasite? A differenza dei consueti metroidvania dove il giocatore deve sviluppare le diverse abilità per poter sconfiggere sempre più nemici, in questo indie sarete un parassita. Un parassita che può catturare e controllare il corpo dei propri nemici.

Tale abilità vi porterà a usare e scartare un nemico dopo l’altro. In una catena di parassitismo, sparatorie, schivate, pugnalate, raggi laser e palle da basket incandescenti, che vi catturerà quasi immediatamente e che si basa sul tipo di nemico attualmente sotto il controllo del vostro parassita.

Il gameplay e gli scontri ruotano intorno al click selvaggio, sebbene conoscere i punti deboli e di forza dei “nemici, bocconcini” aiuti nell’impresa. Così come saper scegliere il momento adatto per scartare un nemico e spostarsi in un altro corpo.

Grazie a questa inedita formula HyperParasite, se possibile, alza il livello di adrenalina del genere metroidvania. In alcuni scontri la mole dei nemici è tale che il giocatore deve lasciar da parte qualsivoglia strategia, puntando solo ai propri riflessi; provando la demo di gioco penso che questo videogame sia uno “scaccia pensieri”, anche se su alcuni potrebbe fare un effetto deleterio ai nervi.

Il livello di difficoltà, sebbene penso non sia definitivo per via della versione pre-alpha disponibile, non è per tutti. Come anticipato la frenesia di certi livelli può mettere a dura prova tanto pad alla mano che con mouse e tastiera. Il riiniziare da capo i livelli di gioco a ogni sconfitta potrebbe portare essere un altro elemento a sfavore per alcuni giocatori.

HyperParasite è attualmente su kickstarter con 8 mila euro raccolti dei 25 mila richiesti. Se il genere metroidvania è nelle vostre corde e desiderate qualcosa di diverso dal solito, la creazione di Troglobytes potrebbe fare al vostro caso a partire da 15 euro. O gratis con la versione pre alpha a disposizione di tutti.

Ringrazio Indiexpo per averlo portato alla mia attenzione.