death stranding

Death Stranding: “un vero spezzone di gameplay” dal Tokyo Game Show 2018?

News

Hideo Kojima torna a calcare i palcoscenici videoludici, questa volta in casa propria al Tokyo Game Show 2018. L’eclettico papà dei Metal Gear Solid creati attraverso l’indistinguibile tocco cinematografico rinnova la formula mostrando un nuovo spezzone inedito di gioco di Death Stranding.

Il Death Stranding di Kojima Productions è tutt’ora un mistero che alleggia già da un paio di anni nella community videoludica. Le poche sequenze di gioco svelate fino a poco prima del Tokyo Game Show mostravano una sorta di esplorativo che ruota intorno a un mondo ormai votato all’estinzione, questa causata da strane creature invisibili che portano solo morte.

Lo stellato cast di attori che prestano i volti ai personaggi di gioco, come Norman Reedus, Guillermo del Toro e Mads Mikkelsen, completavano il quadretto e al Tokyo Game Show ne è stato svelato un altro: l’inedita figura con una maschera d’oro che evoca strane creature invisibili per creare un immenso cane tentacolare è interpretata dall’attore Troy Baker.

Secondo infatti la traduzione della conferenza a cura di Dualshockers.com, oltre ai soliti convenevoli, l’illustrazione dei personaggi e la presentazione dei doppiatori giapponesi, uno dei quali si è lasciato scappare che “finalmente è stato possibile vedere un vero spezzone di gameplay”, questa figura misteriosa non è il villain.

Il presunto nemico, sempre secondo la traduzione della testata giornalistica straniera, è piuttosto un mercenario che svolge i propri affari nel mondo di Death Stranding, senza curarsi di appartenere all’una o l’altra fazione. In questo caso la figura mascherata vuole fermare il protagonista che sembra trasportare un carico prezioso e “vivo”: una donna.

https://twitter.com/KojiPro2015_EN/status/1043787105745362944

Cos’altro si può notare nel trailer? Oltre allo sfottò della “maschera dorata” che sembra conoscere il protagonista ed è pronta a fargli “un piccolo scherzetto” evocando un cucciolo troppo cresciuto, si può notare l’accennata impostazione di una boss fight in stile Metal Gear Solid.

Inoltre anche egli trasporta un neonato in una capsula, che diventa rosso in contemporanea con l’evocazione del mostro. Ripensando a quanto visto in precedenza, il feto del protagonista si illuminava quando entrava in azione quella sorta di segnalatore/antenna, il che mi lascia pensare che i bambini siano una sorta di “batteria”.

Death Stranding rimane ancora un mistero, ma ci stiamo avvicinando passo passo al momento della verità; Kojima ha confermato che la propria fatica uscirà nel 2019 in esclusiva su PS4.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *