La Gamescom 2018 – Recap 24 e 25 agosto

News

Le ultime due giornate della Gamescom 2018 sono state caratterizzate da un declino che ne preannunciava già la chiusura. “I giochi erano fatti”, come si sul dire.

Nonostante ciò il 24 e il 25 agosto avevano comunque dato posto a qualche spezzone di gioco di Spyro: Reignited Trilogy, che riporterà su PS4 con tanto di grafica rinnovata i primi tre capitoli del draghetto di PlayStation, così come una ripetizione a 4K del trailer di Metro Exodus e un evento speciale dedicato a Star Citizen – un Townhall sulla nuova StarRunner – di cui discuteremo in un altro articolo.

Non c’è molto altro da aggiungere. Una porzione di 20 minuti di gameplay di Pathfinder: Kingmaker, il gioco di ruolo che vuole introdurre nelle classiche meccaniche da “vecchia scuola” la gestione e fondazione di un impero – in maniera analoga ai Pillars of Eternity e Spellforce -, era stato presentato all’interno di una intervista al di fuori delle porte della Gamescom.

All’interno degli 8 capitoli, che promettono 60 ore complessive di gioco tra main e side quest, si divideranno tra l’esplorazione di dungeon con la possibilità di riposarsi in accampamenti di fortuna e nella gestione del proprio regno. L’impostazione di entrambi questi aspetti mi hanno ricordato la serie Dragon Age, anche nel modo di inviare i propri eroi per risolvere dispute e portare supporto in varie aree di gioco.

Tuttavia un particolare aspetto di gioco metterebbe un freno alla gestione ed esplorazione, limitando le scelte del giocatore, spendibili in giorni e settimane, a 4 anni di gioco all’interno del mondo di Pathfinder: Kingmaker.

Il battle royale Fear the Wolves era stato invece analizzato dalla testata giornalistica IGN Live. Un vanto di questo videogame è quello di riportare nel panorama videoludico odierno le atmosfere post apocalittiche della serie S.T.A.L.K.E.R., sebbene i fan potrebbero storcere il naso all’idea e forse vorranno toccare con mano a partire dall’early access disponibile da domani 28 agosto.

In poche parole, Fear the Wolves promette di aggiunge un sistema meteo dinamico con tempeste radioattive e nebbia, oltre che un segmento PvE dato dai lupi presenti nella mappa e la possibilità di vincere il match evacuando dall’area di gioco mediante un elicottero, alle iconiche meccaniche battle royale di PlayerUnknown Battleground.

La Gamescom 2018 è quindi ufficialmente conclusa. Non rimane che riordinare le idee per tirare fuori “il meglio” della fiera di Colonia, la quale ha festeggiato i propri 10 anni di attività con tutti gli onori e qualche interessante gameplay. L’unico rammarico è stata l’assenza di un video dedicato a Cyberpunk 2077, anche se qualcosa bolle in pentola su Twitch.

Avete già letto il “meglio della Gamescom 2018” secondo il Videogame Post?

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Rispondi