E3 2018, a un mese e più ecco i pensieri a freddo del Videogame Post

News

Partito con i migliori propositi per seguire passo passo la fiera losangelina, e riuscendoci con la presentazione di Electronic Arts, Microsoft e Bethesda, la vita si è messa di mezzo e ora ripiego dopo un imperdonabile ritardo sulle riflessioni a freddo dell’E3 2018, da parte del Videogame Post.

Se dovessi elencare le migliori premier all’interno della fiera, Microsoft e Sony si aggiudicherebbero entrambe il podio. Sebbene con due stili diversi, entrambe avevano messo tante carne sul fuoco, tra l’emozionante – nonché controverso – gameplay trailer di The Last of Us: Part II e la spettacolare grafica di Ghost of Tsushima insieme a quelli di Metro Exodus, Dying Light IISekiro: Shadows Dies Twice, nuova fatica single player di From Software. Da dimenticare quella sottotono di Electronic Arts.

I videogame più interessante sia in termini di gameplay sia della trama va’ al sopramenzionato Sekiro: Shadows Dies Twice, benché Death Stranding con le sue particolari meccaniche da “corriere” li si avvicini. Sekiro si discosta dalle classiche multiclassi dei titoli From Software e abbraccia la storia di un singolo personaggio, che potrà essere personalizzato nell’utilizzo di specifici gadget sebbene mantenga come arma principale la katana e che non vedo l’ora di giocare.

I due grandi assenti nel panorama videoludico sono invece stati, secondo me, Red Dead Redemption II, che avrebbe potuto presentarsi con un’altra emozionante demo, e Final Fantasy VII: Remake il quale sembra ancora in alto mare nel processo di sviluppo.

Infine se dovessi raffrontare questo E3 2018 con il predecessore, non ci sarebbero paragoni né per la mole di contenuti inediti e anteprime presentati né tanto meno per l’elettrizzante atmosfera che mi aveva accompagnato in quei giorni di metà giugno.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *