Faeland arriva su kickstarter e Il Videogame Post lo backera: ecco perché

Kickstarter News

Mi hanno sempre incuriosito i videogame del genere metroidvania (con Mega Man X6 ancora da completare) con il proprio carico di gameplay frenetico, platform ed esplorativo che ora si condensa in una nuova avventura dal sapore di gioco di ruolo e una grafica retro a 8-bit, in Faeland.

Avevo già scritto in precedenza a riguardo della creazione di TaleGames che racconta la storia del giovane cacciatore Sam che, dopo centinaia di anni di pace nel proprio mondo fantasy, si troverà alle prese con un’orda di troll e mostri che hanno rotto le frontiere portando distruzione e morte e lasciandolo in fin di vita.

“Qui avrà inizio la sua avventura fatta di pericoli e dove dovrà forgiare nuove alleanze. Un viaggio in cui alla sua stessa insaputa dovrà lottare contro un’oscura minaccia che agisce nell’ombre per distruggere il regno, il quale potrà sopravvivere solo se Sam accetterà di essere l’eroe per cui è destinato di diventare”.

Il gameplay è quello classico dei metroidvania 2D con uno scorrimento orizzontale in varie aree di gioco dove bisognerà utilizzare l’astuzia per superare nemici e ostacoli insieme a una buona dose di riflessi mediante tastiera o pad non per tutte le dita, in maniera simile al celebre Hollow Knight.

La campagna kickstarter di Faeland attualmente si trova a metà, sebbene questo indie sia già stato finanziato con successo nella prima settimana della raccolta fondi, macinando uno stretch goal dopo l’altro fino a stazionarsi a 10 mila dollari dalla modalità New Game +.

Se siete curiosi di provare in prima persona il gameplay di Faeland non dovrete far altro che finanziarlo per un (1) dollaro su kickstarter e avere così accesso alla propria promettente demo (anche per Mac).
Quest’ultima mi ha lasciato soddisfatto dal livello di sfida e dall’atmosfera fantasy in cui il protagonista si troverà a vagare in un mondo di gioco popolato da, almeno dalle prime impressioni, personaggi e trama di un certo spessore e non solamente dal frenetico click selvaggio per superare l’ipotetico prossimo livello.

Faeland avrebbe molto da dire con il proprio particolare connubio di gioco di ruolo e metroidvania, e proprio per questo a nome del Videogame Post il sottoscritto lo ha backerato con il rank più basso per avere una copia digitale dello stesso, ovvero quello da 10 dollari (non tanto per sfiducia ma per le limitate risorse del blog), a scelta per Windows, Mac, Linux, Xbox One, PS4 e Nintendo Switch; non è stata però confermata la localizzazione italiana.

Che ne pensate? Potrà rivaleggiare con indie del medesimo genere come Hollow Knight?

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *