Ghost of a Tale, il piccolo roditore e GdR fiabesco di SeithCG, è ora disponibile

News

Non sono riuscito a seguire passo per passo lo sviluppo di Ghost of a Tale, ma ora che è uscito ufficialmente su Steam e GOG.com mi fa piacere spendere due parole.
Il piccolo studio indipendente SeitchGC ha quindi finalmente raggiunto il traguardo della release, il quale ora permetterà a tutti i giocatori di vivere la simpatica avventura del topo menestrello Tilo alla ricerca del “suo vero amore Marna”.

Ed è proprio la particolare caratteristica di dover affrontate situazioni e pericoli con il cervello piuttosto che con la forza bruta, in un’ambiente di gioco dalla grafica che non ha niente da indiare ai giochi tripla A, dove anche il più piccolo degli esseri può fare la differenza con la propria astuzia.

E infatti “nei panni di un topo armato con il talento per la furtività, l’agilità e il travestimento e il dono di un menestrello per la musica, esplorerai la sempre più decrepita fortezza di Derovin: dai suoi vasti boschi alle rive dei laghi, fino ad arrivare alle sue catacombe infestate da ragni, sfuggendo ai suoi numerosi pericoli e scoprendo i suoi più antichi segreti”, si legge nella descrizione ufficiale.

Ghost of a Tale è già nella mia lista dei desideri da tempo e non rimane altro che attendere l’occasione giusta per tuffarmi nei suoi misteriosi meandri (incorniciati dalla localizzazione italiana) alla ricerca di Marna, i quali a dire il vero mi ricordano un po’ le passate avventure di Jeronimo Stelton.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/