Enderal: The Shards of Order, la guida parte 5

Guide

Ci eravamo lasciati all’inizio di una delle sfide forse più controverse della trama di Enderal: The Shards of Order, cioè la “prova dell’acqua”. In questo numero ci addentreremo nella missione principale “un qualcosa di importantissimo, parte 2 e 3”, nonché in qualche altra missione secondaria legata a personaggi di gioco vicini al protagonista.

Spero che la precedente visita guidata alla città di Ark, che occupava una larga fetta della parte 4 della guida, abbia portato tante avventure e occasioni al vostro(/a) protagonista, rafforzandolo e preparandolo a quanto lo attende, perché tale la prova sarà incentrata sia sull’intelletto che sulla forza bruta.

Ovviamente tutti i termini di nomi di luoghi, personaggi e nemici fanno riferimento alla traduzione amatoriale attualmente in fase beta presso RPG Italia. E se ancora non avete avuto modo di giocare a Enderal, non mancate di seguire l’apposita breve guida recentemente redatta che vi permetterà di installare e giocare in italiano tale total convertion di SureAI, la quale si appoggia al motore grafico di The Elder Scrolls V: Skyrim.

Ma bando alle ciance. Prima di tutto dovrete abbandonare la chiassosa Ark senza preoccuparvi troppo di fare rifornimento di pozioni e cibo (vedrete), per poi dirigervi all’incontro con il Capo del Sigillo Jorek Bartarr presso la Torre Myrad delle Terre Centrali, il quale dopo un breve scambio di battute vi dirà di presentarvi ai vostri due colleghi di noviziato, sebbene solo Calia abbia realmente intenzione di fare la vostra conoscenza al contrario di Dunwar.

Conclusi i convenevoli Bartarr vi dirà di seguirlo nel Bosco dei Sussurri, cioè una particolare foresta caratterizzata dalla presenza di funghi magici spuntati fuori da un’esperimento andato male e collegato alla difficile missione secondaria “il triste campo”; vi consiglio di seguire da vicino il vostro istruttore e compagni lasciando l’esplorazione della foresta, come consigliato da egli stesso, a un secondo momento.

Inoltre man mano che vi addentrerete nei suoi meandri è bene che usiate solo armi bianche contro gli Scarabei che incontrerete, evitando di avvicinarvi ai funghi luminosi e lasciando le pozioni nel vostro zaino in modo da non aggravare la Febbre Arcana il cui basso livello risulterà abbastanza vitale nel prossimo futuro.

Proseguendo sulla strada maestra incontrerete poi una strana figura: all’apparenza questa sembrerebbe una persona che stia controllando i danni di una sorta di incidente, ma avvicinandovi vedrete per la prima volta gli effetti della Follia Rossa con un uomo che ha fatto a pezzi un proprio caro e Dunwar che perde i nervi abbattendolo e disobbedendo agli ordini.

L’episodio sarà solo l’inizio di un incubo più grande; bevete l’intruglio del rituale e sogni d’oro… Vi risveglierete in una prigione di quello che sembra essere un castello, senza averi né armi, ma solo con la vostra magia e l’intelletto a supportarvi. Parlate con Aixon, il vostro compagno di cella, per scoprire che non ha tutte le rotelle che girano nel verso giusto, ma che in fondo ha delle informazioni importanti su dove vi trovate e cosa sta accendo.

Una volta fatto ciò girovagare per la cella non vi tornerà utile, piuttosto avvicinatevi all’apertura sul muro con sullo sfondo un piedistallo, per aprire un varco. Attenzione da ora in avanti, in quanto dovrete farvi strada a suo di mazzate e magia, meglio se del fuoco e preceduta da un’evocazione, all’interno della labirintica e sinistra prigione dove vi attenderanno diversi fantasmi non troppo potenti se affrontati singolarmente.

Salendo le scale della prigione e arrivando al primo piano, troverete su un tavolo illuminato da un braciere una lettera che vi darà nuovi indizi in che posto da incubo vi troviate (come si può vedere nella diretta Twitch al minuto 23.33). Lasciate stare le illusioni di un folle, prendete la pozione e l’ascia sul tavolo, girate su voi stessi di 180 gradi e vedrete un varco con delle grate assolutamente da evitare per la presenza di una trappola a oscillazione, oltre che due leve incorniciate in altrettanti due forni: l’utilizzo di quest ultime non è esplicito, se ne hanno uno, piuttosto tornate indietro e cercate un altro varco, l’apparizione di nuovi spettri e l’esclamazione di Aixon di avere freddo vi indicherà che state seguendo il giusto percorso.

Andando avanti vi troverete nelle viscere del castello in quella che è una grotta con tanti teschi e uno enorme al centro; girate a destra e con l’aiuto di un incantesimo “luce del mago” vi si parerà davanti la strada per proseguire. Nel caso non abbiate tale magia mettetevi di spalle al torrente e proseguite verso ovest e poi sud, stando molto attenti alle trappole che vi sono posizionate subito dopo nel tunnel di pietra, agli altri spettri vicino alle celle e, una volta attraversata l’ultima a destra, alla trappola di lance metalliche che si attiverà una volta raccolto il teschio “Rimorso” che vi servirà a breve.

Altri pochi passi ed entrerete nella stanza dove è custodita la chiave dell’uscita del labirinto, o quasi, che sarà nelle vostre mani dopo aver utilizzato la leva sopra lo scheletro con la testa di animale. Prendendo la chiave le lance metalliche torneranno ad alzarsi bloccandovi il passaggio e per questo prendete la testa “Rimorso”, posizionatela al posto della chiave, gettatelo via dal piedistallo e potrete uscite dalla porta prima chiusa per trovarvi di nuovo nella vostra cella.

Enderal: The Shards of Order – Guida parte 5 – Twitch TV

Niente panico (un po’ sì, dai). Aixon darà di nuovo di matto e questa volta non ci sarà modo di uscire dalla cella né riposando nel pagliericcio per far trascorrere il tempo né tantomeno avvicinandovi nuovamente allo varco nel muro. Che cosa fare dunque? Semplice, prendete la vostra arma e colpite Aixon il quale si rivelerà frutto della vostra immaginazione e guardiano dell’incubo in cui siete, almeno uno dei tanti: vi risveglierete infatti in un luogo riccamente arredato con Jespar e alcune strane figure in legno abbastanza surreali che daranno il via a una discussione altrettanto bizzarra, trasformandosi in particolari figure nel vostro primo faccia a faccia con il vero nemico che vuole riportare la distruzione nell’Enderal: The Shards of Order.

Ascoltate le minacce di quelle apparizioni fiammeggianti vi risveglierete finalmente per davvero all’interno del Tempio del Sole con affianco Calia Sakaresh, avendo superato la prova e a un passo dal diventare Custode del Primo Ordine. Congratulazioni.
Parlate con la vostra affascinante camerata stando bene attenti alle risposte che le darete perché potrete perdere un filone di interessanti missioni secondarie che la riguardano e che vi faranno scoprire i retroscena dei suoi trascorsi: all’opzione di dialogo “carisma”, proseguite con “interessante…” e “non l’avrei chiesto se non avessi avuto intenzione. Dimmi.” per attivare “due anime, parte 1”.

enderal the shards of order - parte 5

Prima di lasciarvi, Calia vi inviterà a fare un tour guidato degli edifici del Tempio del Sole e vi consiglio di non evitarlo in quanto imparerete qualcosa sulla lore e i locali che diventeranno la vostra nuova casa.

Lasciate stare per ora le missioni secondarie e dirigetevi direttamente dal Gran Maestro il quale vi dirà che occorre un po’ di tempo per preparare la cerimonia del giuramento. Ora sì che dovrete trovare un modo di trascorrere ben 24 ore di gioco, ma non scervellatevi troppo sul cosa fare perché appena avrete lasciato i locali del tempio un ragazzo vi darà una lettera. Aprendola scoprirete che arriva nientepopodimeno che da Jespar in persona, il quale vi attenderà alle ore 20.00 presso la “vecchia torre di guardia” all’inizio dei ponti che conducono alla porta occidentale di Ark, attivando di conseguenza la missione secondaria “ogni giorno come se fosse l’ultimo, parte 2”.

Scoprirete che il vostro precedente compagno di avventure ne ha passato di tutti i colori nel proprio turbolento passato avvicinandosi molto a una donna di cui ora ha perso le tracce e che ovviamente ha cambiato idea e non partirà più. Scambiata l’amichevole chiacchierata con Jespar tornate al Tempio del Sole e dormite un po’ in quanto vi attenderà un giorno importante: il giuramento all’Ordine.

Conclusasi la cerimonia di iniziazione andate a parlare nuovamente con Calia (è sempre una buona norma farlo anche con gli altri personaggi), passando poi all’armeria per ritirare l’equipaggiamento da custode che si divide in: corazza (pesante), maglia (leggero) e vestiti.
Io ho preso l’equipaggiamento leggero ma invece di riceverne uno particolare da Custode, come mi aspettavo, mi è stato invece dato quello della guardia cittadina di Ark: che sia un bug oppure no, siete stati avvisati.

Tornando nuovamente da Tearol Arantheal  completerete la missione principale “un qualcosa di importantissimo, parte 3” ed egli vi dirà che per combattere il ciclo di estinzione dei popoli Enderal occorrerà svolgere due nuovi e importanti compiti, cioè trovare il cadavere congelato di sacerdote Pyrean, nella missione principale “la parola dei morti”, insieme al rinvenimento della “memoria dei morti” nella missione principale “frammenti del passato”.

Di tutto questo ne parleremo però nella prossima parte della guida, la numero sei, del Videogame Post sulla colossale mod Enderal: The Shards of Order; per ingannare il tempo potrete svolgere la missione secondaria “il triste campo di cui vi avevo accennato all’inizio della guida.

enderal the shards of order - parte 5

Si tratta di una missione non semplice anche per un livello 20 e superiore, dove all’interno della “fortezza Squarcianebbia” troverete spettri degli Speziali, scheletri e altri potenti abomini, nonché un simpatico, si fa per dire, rompicapo che farà morire il vostro protagonista se non seguirete attentamente le parole scritte in un appunto presente in qualche stanza prima dell’enigma stesso; buon divertimento…

Grazie per la lettura e alla prossima.

Il blogger,
Matteo “Matteum Primo” Sechi

Legenda: missioni principali; missioni secondarie; oggetti; luoghi/luoghi obbiettivo missione; nemici/mini boss/boss; personaggi chiave.

Questo è l’ultima parte gratuita della nostra guida di “Enderal: The Shards of Order”.
Supportaci via Patreon! Guarda i contenuti una settimana prima degli altri e esprimi il tuo sostegno con un solo euro (tier 1$) al mese. Grazie.

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/