Nel giro di poche ore Cloud Imperium Games ha pubblicato una considerevole mole di informazioni, non solo sotto forma di trailer e video degli appuntamenti con la rubrica Around the Verse di Star Citizen; è bene dare un’occhiata anche alla roadmap del primo quadrimestre 2018 dedicata all’alpha 3.1.
Andando per ordine il nuovo, più intuitivo e completo sito di Robert Space Industries è online, e sebbene le informazioni a riguardo di navi, pacchetti di gioco, feature sia sull’universo persistente di Star Citizen sia riguardanti la campagna a giocatore singolo Squadron 42 sia più accessibili, vi è da precisare che la così detta web page potrebbe essere diventata più “pesante” da aprire con una linea internet non troppo performante.
Passando oltre, CIG ha mostrato un nuovo epico trailer degli aspetti di gioco dell’alpha 3.0, i quali mostrano a grande linee quello che si può fare nell’attuale piccolo universo di Star Citizen attorno al pianeta gassoso Crusader e le proprie lune; va evidenziato il fatto che i requisiti minimi per giocare ai livelli mostrati nel trailer di Star Citizen sono abbastanza alti, soprattutto in fatto di risorse della CPU richieste e il consiglio della softco di montare una SSD.

Ma prima di arrivare al piatto forte, ovvero gli aggiornamenti sullo sviluppo di Squadron 42, è interessante soffermarsi un attimo sulla roadmap dedicata alla prossima versione di gioco: l’alpha 3.1. All’apertura della pagina web dedicata si può subito leggere il chiarimento da parte di Cloud Imperium Games che il principale aspetto di gioco che sarà considerato di più riguarda il miglioramento delle prestazioni di gioco, oltremodo necessarie per migliorare considerevolmente l’esperienza di gioco.
A seguire si possono trovare diversi aspetti di gioco completati a metà e per i quali gli sviluppatori puntano a un completo rilascio nel primo quadrimestre del 2018, tra l’implementazione della personalizzazione (somatica) del personaggio, il bilanciamento dei danni prodotti dalle armi e quelli ricevuti dalla navi, il miglioramento del mobiGlas e dell’IA nemica, insieme al miglioramento del network di gioco solo per citarne i più.
Infine l’episodio Around the Verse è stata completamente caratterizzato da una particolare feature riguardante Squadron 42. Per la precisione il caratteristico “ecosistema” di una determinata area dello spazio di gioco dove si possono unire trama, gameplay, planetary tech, specifiche tecnologie grafiche e soprattutto particolari condizioni dell’ambiente di gioco, come esattamente quell’agglomerato di asteroidi e tempeste elettromagnetiche visto nella diretta Twitch di Squadron 42 prima delle vacanze Natalizie, chiamato proprio “coil”.

Articolo condiviso con StarCitizen.it