Con il nuovo anno, arrivano anche i nuovi propositi da parte di Cloud Imperium Games per i futuri sviluppi di Star Citizen, il quale ha appena guadagnato un rinnovato “production schedule”, ovvero un programma sullo sviluppo del 2018.
Il team di oltre oceano ha voluto subito chiarire con tale comunicato ufficiale che le nuove scadenze non si baseranno più alla pubblicazione di nuove feature, ad esempio la 3.2, ma bensì su trimestri, iniziando dalla fine di marzo.
“Abbiamo deciso di fare ciò per vari motivi. Primo, grazie agli enormi miglioramenti della nostra tech core possiamo ora meglio pianificare la pubblicazione delle nostre patch, così come rifinire le build successive e quelle già esistenti”, ha dichiarato CIG, proseguendo: “Secondo, vogliamo avere molta più interazione con le build, il che ci darà molte più opportunità di ricevere feedback dalla community e terzo, questo nuovo approccio ci permette molta più flessibilità nello sviluppo. Se un aspetto di gioco potrebbe richiedere più tempo del necessario, lo sposteremo direttamente al prossimo trimestre, piuttosto che posticipare insieme a quest’ultimo anche altri contenuti”.
Decisamente un altro passo di marcia all’interno di Cloud Imperium Games che ha occupato una buona metà del 2017 inseguendo i bug dell’alpha 3.0. Tuttavia tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, come di solito si dice, e attualmente non rimane che aspettare, fantasticando un po’ con le nuove feature di Star Citizen programmate per la pubblicazione di questo 2018.

“La nostra prima pubblicazione avverrà alla fine di marzo, la quale metterà insieme tutto il grande lavoro che è stato completato nell’ultimo anno, concentrandosi sull’ottimizzazione tra server e client (cioè i giocatori). Abbiamo inoltre intenzione di introdurre una o due feature che miglioreranno il gameplay attorno a Crusader”. E nello specifico il tutto si traduce in: “miglioramenti legati alle performance e alle pulizia dei sistemi di gioco, interfaccia, compresa quella delle navi, sistemi traversali come il MobiGlas, oltre che un corposo passo nel bilanciamento dell’economia di gioco, insieme al miglioramento dell’IA nemica per il combattimento spaziale e non; i feedback e i dati raccolti durante le vacanze saranno senz’altro di grande aiuto in questi compiti”.
Ma questa è solo la punta dell’iceberg: gli studi di CIG sparsi per il mondo si divideranno infatti i compiti e alcuni di essi lavoreranno alla realizzazione di obbiettivi a lungo termine che toccheranno la fine di giugno, settembre e dicembre 2018.
In estate è pianificata l’implementazione dei “tier” per il mining, il salvataggio, il rifornimento e le riparazioni in game, così come “la possibilità da parte dei cittadini delle stelle di creare le proprio missioni, come noleggiare mercenari, trasporti, o missioni di rifornimento”. Insieme a un altro miglioramento lato IA nemica e FPS, sia per le missioni di gioco che l’attività generale nello spazio e negli avamposti.
Alla fine di settembre invece è in programma l’introduzione di un altro obbiettivo a lungo termine: l’object container streaming. “Ovvero quella tecnologia che ci permetterà di iniziare a espandere il sistema Stanton, con l’aggiunta di nuovo destinazioni, gestendo inoltre molto meglio la memoria di gioco”. Insieme a quest’ultima tech saranno introdotte anche le meccaniche del così detto “land claim”; la pulizia e il bugfix delle nuove feature seguirà a braccetto.
Infine a dicembre, “visto che probabilmente per allora la nostra nuova streaming tech sarà testata a dovere e sarà capace di supportare un enorme ammontare di data, continueremo a espandere il sistema Stanton, permettendo ai giocatori di esplorare, perseguire le proprio carriere, e svolgere differenti tipi di missioni, sia con gli amici sia per conto proprio”.
Cloud Imperium Games ha concluso questo comunicato ufficiale di inizio anno svelando inoltre che una nuova “roadmap” sarà svelata alla fine di gennaio, insieme a più completi dettagli sullo sviluppo e le date di uscita, così come per quanto riguarda la pubblicazione del nuovo sito Robert Space Industries di Star Citizen.

Articolo condiviso con StarCitizen.it