Star Citizen, speciale Squadron 42: un’intera missione di gioco e altro ancora

Collaborazioni News

Seppure con un giorno di ritardo la live, o per meglio dire speciale appuntamento, dedicato alla campagna a giocatore singolo Squadron 42 di Star Citizen ha mostrato un lungo e corposo gameplay che ripercorre quasi per intero una delle missioni che caratterizzeranno lo space sim di Cloud Imperium Games.
L’attesa ne è valsa la pena in quanto fin dai primi minuti si è potuto apprezzare un tour della Idris nei panni del “lieutenant”, ovvero tenente, Jonas che dovrebbe essere molto probabilmente il protagonista maschile, in quanto si potrà scegliere anche una controparte di sesso femminile, il cui compito consisteva nel indagare su un paio di Starfarer scomparse nelle vicinanze (si fa per dire), dopo aver interloquito in un breve riunione con il capitano della medesima nave: nientepopodimeno che Liam Cunningham.
Il breefing riprende in pieno quello spezzone di gioco mostrato durante l’AtV dedicato alla tecnologia degli ologrammi; anche Mark Hamill ha fatto la propria comparsa nella missione come mentore e compagno di volo del protagonista, il quale si può notare che prima di imbarcarsi sul proprio Gladius è passato nell’armeria della nave per raccogliere armi bianche e da fuoco, per poi avvicinarsi all’hangar navette indossando la tuta spaziale risposta in un apposito armadietto (con annesso casco) e non equipaggiabile tramite il MobiGlas come si può attualmente vedere nei test del PTU.

Il gameplay è proseguito con una cut scene che introduceva tre losche figure le quali si dichiaravano affiliati con la “OMC”, di cui si conosce ben poco se non che non è propriamente una organizzazione legale e votata alla pace. La fase esplorativa ha poi avuto inizio dopo un decollo non scriptato dalla Idris ma gestito pienamente dal giocatore (e si spera anche in un rientro nel medesimo modo) che ha portato Jonas e Old Man (Mark Hamill) a esplorare un agglomerato di asteroidi vicino a quella che sembrava una nebulosa, con un impatto visivo di tutto rispetto.
Le indagini preliminari hanno portato poi il duo a saltare su nelle vicinanze di un altro pianeta, prima del quale si è potuto apprezzare il rinnovato Quantum Travel con accelerazione e decelerazione in progressione, oltre che il radar utilizzabile direttamente dalla nave piuttosto che dal MobiGlas. L’universo persistente di Star Citizen si è mostrato nuovamente con una battaglia in orbita contro alcuni pirati e il quasi immediato rientro nell’atmosfera di una luna vicina senza schermate di caricamento, fino all’atterraggio su quello che potrebbe essere una zona industriale di qualche tipo.
In questo caso si è passati alla simulazione appiedata, dove Jonas doveva cercare i superstiti o le tracce di questi delle Starfarer e in cui si è potuto vedere l’elevato grado di interazione con gli elementi di gioco senza che questi siano per forza scriptati come si può vedere nei recenti videogame. Piuttosto Jonas doveva riattivare la corrente di un settore dell’area industriale e per fare ciò ha dovuto usare una sorta di fiamma ossidrica in formato pistola per rimuovere i sigilli dell’alloggiamento della batteria, così come per eleminare quelli che tenevano chiusa la batteria in sé all’interno di un mezzo terrestre, tutto in tempo reale e utilizzando il nuovo sistema Item 2.0.

La situazione si è poi fatto incandescente con la scoperta dei cadaveri delle Starfarer, e di una milizia ostile che sembrava la responsabile di tutto ciò: Jonas in questo caso ha sfruttato meccaniche stealth unite a sessioni di sconti a fuoco passando dall’una all’altra in pochi istanti, come si può solo vedere in un Metal Gear Solid anche se l’IA nemica andrebbe un po’ rifinita in generale, gli avversari all’esterno della struttura una volta sentiti gli spari si sono precipitati ad aiutare i compagni all’interno.
Si è potuto vedere in questo caso anche un articolato level design dove il giocatore avrebbe potuto scegliere molteplici entrate, o vie di fuga, tra ingressi principali e nascosti, uno questi ultimi scelto dal protagonista che è passato nei condotti di aereazione per sfuggire ai nemici per poi incontrare l’unica superstite: la soldatessa Trejo della UEE.
Prima di chiudere la sequenza di gioco, nella scena del salvataggio di Trejo si sono potute ben notare le scelte di dialogo che si ramificavano in due eventi importanti: offrire delle medicine alla soldatessa o rifiutare di darle. Non si conoscono attualmente i risvolti della trama e quelli derivati dalle scelte del giocatore, ma un “game over” se si fosse rinunciato a dare le medicine alla Trejo sarebbe stato veramente troppo banale, nonché limitativo. Per questo speriamo che le scelte abbiano delle reali conseguenze e non finiscano con bivi preimpostati: magari non offrendo la medicina alla soldatessa questa avrebbe potuto avere in seguito delle complicazioni mediche o riportare una cicatrice, segno della scelta di Jonas. Un altro esempio del caso lo si è potuto avare durante la riunione sulla Idris dove il capitano aveva chiesto al protagonista se avesse o no una famiglia, e molto probabilmente una risposta negativa avrebbe aperto diverse opzioni di dialogo da quelle viste nel gameplay, ma a che risvolti della trama avrebbero portato? Non si sa.

Lo speciale Around the Verse di fine anno è poi proseguito con un altrettanto speciale ship shape, in cui il community manager di Cloud Imperium Games ha mostrato i progressi su Idris, il nuovo restyling della Aegis Avenger, presentando il nuovo concept dedicato al primo tank (carro armato) di Star Citizen e acquistabile fino a metà gennaio.
Il Tumbril Nova vanterà una potenza di fuoco e corazzatura non indifferente, con un cannone, una mitragliatrice e missili anti aerei tutti in uno, montanti su una spessa corazzatura con tanto di scudi per aumentarne la protezione. Non per niente il Tumbril Nova è considerato un tank pesante, anche se il team di sviluppo ha accennato che non ci saranno solo carri armati di questo genere nelle milizie di gioco, ma arriveranno anche dei più leggeri APC (Armored Personal Carrier, ovvero un trasporto corazzato per il personale).
Infine CIG ha svelato gli attuali sconti su pacchetti starter e dedicati a Squadron 42; se andrete a curiosare nella pagina ufficiale dell’appena citata campagna single player potrete notare una piccola scritta che recita: “guardate lo speciale per dare uno sguardo all’interazione degli NPC all’interno di una Idris e non mancate inoltre di controllare anche il nostro prossimo aggiornamento fissato per il 25 gennaio!”.

Articolo condiviso con StarCitizen.it

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/