Cloud Imperium Games è stata citata in giudizio da Crytek

Collaborazioni News

Sembra proprio che Cloud Imperium Games non possa stare lontana dalle cronache mediatiche per più di qualche mese, con il polverone sollevato per la presunta vendita dei diritti di Star Citizen a una banca britannica e ora per la citazione in giudizio da parte di Crytek.
Prima di tuffarsi nei giudizi del caso, bisogna un po’ ripercorrere l’intera faccenda: Cloud Imperium Games iniziò lo sviluppo di Star Citizen nel 2012 dopo una gloriosa campagna crowdfunding, impegnandosi a utilizzare il CryEngine 3 come motore grafico, mostrarne ovviamente i loghi nei proprio prodotti, non fornire elementi o porzioni dell’engine a terze parti e, per accordi interni, con Crytek (società che possedeva legalmente tale engine) inviare annualmente a quest’ultima società dei file contenenti eventuali correzioni del codice del suddetto CryEngine 3.
Gli anni passarono e Cloud Imperium Games decise di “abbandonare” il CryEngine 3, per affidarsi al nuovo Lumberyard di casa Amazon, il quale conteneva in effetti parti del vecchio engine di gioco, in quanto evoluto da esso, ma i diritti erano stati acquistati dalla stessa Amazon e quindi Crytek era stata tagliata fuori.
Star Citizen utilizza tutt’ora il Lumberyard, il quale ha subìto varie modifiche ed espansioni per supportare le tecnologie come la planetary tech vista anche al recente CitizenCon 2947, ma (e qua si arriva all’accusa) Crytek sostiene nonostante tutto che CIG stia ancora utilizzando parti del CryEngine 3 e che quindi abbia mancato a uno degli accordi legali stipulati nel 2012. In più (secondo fonti su Reddit) tale società con sede in Germania l’accusa di aver fornito il CryEngine 3 a terze parti come Faceware (partener di CIG per la tecnologia VoIP), di aver rimosso loghi e simboli nonostante parti del motore grafico siano ancora in uso e di non aver mai inviato gli annuali bugfix promessi.

Articolo condiviso con StarCitizen.it

Tagged
Matteum Primo
Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.
http://ilvideogamepost.net/