Il terzo e conclusivo capitolo della epica saga targata Stoic Studio è ancora in fase di lavorazione dopo una riuscita campagna kickstarter e una più recente “Alpha Battle”, in cui i backer hanno potuto testare il nuovo “sistema a ondate” di nemici.
Ma a che punto si trova esattamente The Banner Saga 3 nel proprio percorso di sviluppo? Lo ha spiegato il producer Zeb L. West nel comunicato pre vacanze Natalizie.
The Banner Saga 3 si “trova ancora in fase alpha, ma sono felice di annunciarvi che stiamo per avvicinarci al traguardo del ‘feature complete’, ovvero in quella pietra miliare dove non ci sono più nuove porzioni di gioco che vengono introdotte nella build e si inizia la correzione e la pulizia di bug”, ha svelato il producer.
Una volta fatto ciò i programmatori passeranno il tutto ai designer per implementare aspetti di gioco, come le abilità di combattimento e i dialoghi; i così detti “art asset”, la scrittura dei testi sono in fase quasi “finale” e, ha anticipato Zeb L. West, una volta raggiunto ciò la trama di questo terzo capitolo verrà tradotta in più di 10 diverse lingue (speriamo che tra queste ci sia l’italiano e non sarà necessario aspettare come è accaduto per i primi due The Banner Saga).
“Non è fantastico che il capitolo finale della nostra storia sia ormai completamente scritto? So proprio come finirà, ma non vi dirò un bel niente”.
I backer saranno contenti di sapere inoltre che il merchandising è in fase di realizzazione preliminare e che dovrebbe rispettare i tempi preventivati a fine 2018.
Infine per l’anno prossimo sono previsti dei bugfix anche per The Banner Saga 1 e 2, oltre che “un emozionante annuncio”.
Anche se ci vorrà altro tempo, lo sviluppo procede e non vedo l’ora di conoscere dove le mie scelte nei precedenti The Banner Saga condurranno i pochi superstiti di un mondo in rovina.